02
Giu
2011

Senso e Tricolore: Luchino Visconti

Catia Pellegrini

1861: Unità d’Italia. 1866: Terza Guerra d’Indipendenza. 1954: esce Senso di Luchino Visconti, un capolavoro di eccellenza cinematografica che narra le vicende storiche dell’Irredentismo, tratto dalla novella omonima di Camillo Boito.

 


locandina film: Senso di Luchino ViscontiImmagini, scenografia e fotografia, oltre alla trama intrisa di significati politici non meno che di sentimenti, mirano a fare di questa straordinaria opera viscontiana una pellicola cult; ma soprattutto è la simbologia del colore che regna incontrastata, come metafora tutta italiana della sua storia, a delineare il vero profilo del film.

Senso, ovvero il vessillo del Tricolore, che appare già nelle prime scene (le coccarde appuntate al petto dei protagonisti mentre assistono al verdiano “Trovatore”, in un teatro che vede fuori dal palco il vero dramma), è la storia della patriottica Livia, una donna bellissima, benché non più giovane, che si innamora perdutamente del tenente Franz durante l’egemonia austriaca nel Nord Italia, al volgere della Terza Guerra d’Indipendenza. Venezia, simbolo anch’essa di eterna bellezza - di là dai secoli che mai la rendono vetusta, indomita Serenissima tristemente soffocata dal piede straniero - fa da sfondo ad una storia d’amore che non è semplice unione di due anime e due corpi, ma di due identità sovrane che vogliono per sé, allo stesso modo, libertà e potere, in un gioco di tensioni che vedrà, in ultimo, strapparsi tragicamente la corda.
Sono infatti le grandi passioni a fornire lo spunto del film, anzi una sola grande passione: quella per l’Italia, voluta a tutti i costi da entrambi gli schieramenti, austriaci da una parte – che se la vogliono prendere in qualsiasi maniera: con la violenza,  anche a costo di farla a pezzi – e patrioti italiani dall’altra, che se la conquistano a poco a poco per farla risorgere a testa alta, fanciulla rinata a se stessa che scrolla la lunga capigliatura rossa come i cuori dei suoi salvatori.

Ed è il rosso del tricolore che si invera nel rosso dei capelli di Livia, quando dona una sua ciocca all’indegno innamorato, così come si trasfigura nel fuoco dei capelli della prostituta con cui Franz spera di ottenebrare l’amore che sente nascere in lui - ma che scaccia da se stesso, dimenticato il bianco dell’innocenza che lo aveva portato a corteggiare la bella contessa, e resosi ormai consapevole della sua terribile incapacità ad amare: lui soldato dell’esercito austriaco, abituato a possedere, prendere e calpestare.
L’Italia che ama, invece, si è fatta possedere e calpestare più volte, come una donna che ha perso la testa e come una puttana, prima di comprendere che il colore di cui si deve rivestire è quello della Speranza e della Libertà: il verde che avvolge morbidamente le scene del film e si dipinge smeraldino sui bellissimi abiti della contessa Livia, Italia personificata, è il verde che svetta nella sua bandiera accanto alla bianca purezza di un cuore sempre ardente e pronto ad amare.
Livia/Italia purtroppo non alzerà gli occhi verso quel tricolore che non ha compreso e che ha perduto, e si abbandonerà alla follia della delazione, del tradimento e della disperazione.



Lascia un tuo commento


 Ultime dai Forum

  • Parola come strumento di conoscenza ...
    Salve a tutti!! Io vorrei fare una tesina sulla parola come strumento di conoscenza, ma sono in difficoltà con i ...
  • vi pregooo!! aiutoo!!! tesina di mat ...
    Ciao a tutti, sono una nuova iscritta... avrei davvero bisogno di qualche consiglio! Frequento la quinta ragioneria PROG ...
  • Tesina terremoti, dal mito alla scie ...
    Salve, la mia tesina verterà sul tema del terremoto di come veniva visti e giustificato nell'antichità e ...
  • tesina sulla vita ...
    Ciao sono una nuova iscritta, vorrei fare la tesina per ITAS sulla vita. Mi potreste aiutare nei collegamenti interdisci ...
  • Tesina su Roma ...
    Salve! Sono una nuova iscritta.. vorrei presentare una tesina tutta su Roma per la maturità... Consigli?
    Freq
    ...
  • Aiuto tesina sulla paralisi esistenz ...
    Salve ragazzi sono una nuova iscritta e quest'anno dovrò affrontare la maturità e come molti di voi sono ...

 Ultime tesine e appunti caricati

 

Seguici su:
Seguici su FacebookSeguici su Twitter

 

© Tesine.net è una testata giornalistica online registrata al Tribunale di Ferrara con autorizzazione n. 4/11 del 10 maggio 2011 - Partita IVA: 04304390372

Powered by Pigreco ver. 4.226